rivestimenti acciaio


Linea PTFE - Scorrevolezza e distaccoLinea PFA-FEP-SOLGEL - AntiaderenzaLinea PTFE-VICOTE PEEK - Riduzione dell'attritoLinea MOLYCOTE - Lubrificazione a seccoLinea PFA-ETFE - Resistenza alla corrosioneLinea Sabbiatura - Con corindone biancoLinea Micropallinatura - Con mirco sfere


Trattamenti superficiali acciaio e rivestimenti acciaio

I rivestimenti a base di fluoropolimeri consentono di rendere l'acciaio ed i metalli rivestiti più lisci e resistenti alla corrosione, riducendo l'attrito e rendendo più scorrevoli le parti trattate. Dopo aver sottoposto l'acciaio a tali trattamenti i componenti meccanici incrementano pertanto notevolmente le proprie prestazioni e la loro durata nel tempo. Le linee di trattamento realizzate da Tomace sono 5, ciascuna con caratteristiche e funzionalità specifiche e quindi applicabili ad una grande varietà di settori: dall'industria alimentare a quella del tessile, della gomma e delle materie plastiche, a quella automobilistica, della carta e dei macchinari per l'imballaggio.


Entrando maggiormente nel dettaglio, la linea PTFE fornisce distacco e scorrevolezza alle parti trattate consentendo una notevole riduzione dell'attrito ed un'elevata antiaderenza. Le parti meccaniche trattate con rivestimento in PTFE possono essere utilizzate con tranquillità ad altissime temperature: fino a 260° C senza interruzione e fino a 290°C in modo intermittente.

La linea PFA-FEP-SOLGEL consente di rendere i pezzi trattati antiaderenti, impedendo alle sostanze naturalmente appiccicose di aderire al metallo.
Questo trattamento è applicato soprattutto a macchinari del comparto alimentare, per evitare che ingredienti quali la pasta alimentare, marmellate o prodotti da forno si appiccichino alle macchine che le lavorano, ma viene impiegato anche nel trattamento di gomma, inchiostri, adesivi e plastica.

Le temperature tollerate dal FEP sono pari a 200°C (205 se il pezzo è utilizzato in modo discontinuo), mentre il PFA può lavorare ad una temperatura continua di 260°C ed arrivare addirittura fino ai 310°C con un utilizzo intermittente.

La linea PTFE-VICOTE PEEK mette a disposizione trattamenti che migliorano le prestazioni delle parti meccaniche in acciaio riducendo al minimo il coefficiente d'attrito dinamico e statico, resistendo in modo straordinario anche all'interno di ambienti corrosivi.

Ciò è reso possibile dall'utilizzo del PTFE (politetrafluoroetilene), che è un eccellente lubrificante solido e migliora la resa delle parti meccaniche sottoposte ad alte prestazioni. Tale trattamento, eliminando il contatto tra due parti metalliche, consente di eliminare il fenomeno dello stick-slip, cioè il movimento a scatti che le parti meccaniche potrebbero produrre se azionate a bassa velocità a causa dell'attrito.

Vantaggi collaterali di questo trattamento sono la riduzione/eliminazione del rumore e del calore prodotti dall'attrito e la protezione delle macchine dalla corrosione e dall'usura.



  Se la normale lubrificazione dei macchinari risulta insufficiente a causa di lavorazioni a temperature troppo elevate o in presenza di carichi molto pesanti, è possibile ricorrere alla linea di trattamenti MOLYCOTE, che impediscono il contatto tra due parti meccaniche, riducendo l'attrito, l'usura adesiva ed i rischi di grippaggio. I vantaggi di questa linea sono analoghi a quelli del trattamento PTFE-VICOTE: stick-slip eliminato o comunque considerevolmente ridotto, corrosione, calore e rumore prodotti dall'attrito notevolmente ridotti.

Infine, la linea PFA-EFTE fornisce all'acciaio trattato resistenza alla corrosione, alla fiamma ed alle temperature estreme (basse ed alte). Questo tipo di trattamento viene utilizzato per la produzione di tubi, cavi e funi metalliche per le coperture e l'isolamento, elettro meccanismi, rivestimenti, colle e adesivi prodotti ad alte temperature.

Nel caso specifico dell'acciaio i trattamenti da effettuare devono essere valutati di volta in volta in funzione non solo della tipologia di acciaio che si va a trattare (inossidabile, dolce, duro, durissimo …), ma anche delle dimensioni dei pezzi/macchinari e della loro destinazione d'uso.

Tutti i rivestimenti forniti da Tomace sono applicabili, oltre che all'acciaio, su qualsiasi tipo di metallo, sulla gomma e sulla plastica e sono generalmente spessi pochi micron, limitando l'applicazione anche a specifiche zone o aree dell'impianto o dell'attrezzo da trattare. I tempi necessari per la realizzazione dei rivestimenti variano in funzione delle dimensioni delle parti da trattare, ma generalmente si attestano su una media di 6 – 10 giorni lavorativi (massimo due settimane). Qualora vi fossero specifiche richieste ed urgenze da parte dei clienti è comunque possibile valutare la possibilità di realizzare il lavoro in 2 o 3 giorni lavorativi.

Il ritiro e la riconsegna dei pezzi lavorati viene effettuata tramite corriere (Bartolini, Traco, SDA).